Archivio Eventi

Archivio Storico degli eventi organizzati dalla Libreria dei Contrari...

Salvatore Niffoi presenta: "Collodoro"

Salvatore NiffoiSabato 15 marzo 2008
Sala dei Contrari, Rocca di Vignola, ore 21:00

"...Ne ha sempre avuti parecchi di guai, Antoni Sarmentu. Prima e dopo quel terribile giorno di settembre in cui salì al santuario della Madonna di Gonare a chiederle la grazia di trovare un marito per la figlia e di fermare il tumore che gli stava consumando la moglie. D'improvviso, al momento della comunione, cominciarono a cadere chicchi di grandine grossi come ghiande, e un fulmine penetrò nella chiesa e colpì proprio lui, Antoni, riducendolo come "uno stoppino bruciato" e lasciandogli, al posto della filigrana dorata della catenina di battesimo, "un sottile ricamo alla base del collo". Da quel giorno a Oropische tutti lo chiamarono Collodoro. Ma il fulmine..."

SALVATORE NIFFOI: Salvatore Niffoi (1950) è uno scrittore italiano. Insegnante di scuola media, vive e lavora a Orani, piccolo centro della Barbagia in provincia di Nuoro, e qui vive, insegnando e scrivendo. Si è laureato in lettere a Roma nel 1976 con una tesi sulla poesia dialettale sarda (i relatori erano Carlo Salinari e Tullio de Mauro). Scrive il suo primo romanzo, Collodoro, nel 1997, edito dalla casa editrice nuorese Solinas. Nel 1999 inizia il sodalizio con la casa editrice Il Maestrale, con la quale ha pubblicato i successivi romanzi: Il viaggio degli inganni, Il postino di Piracherfa (2000), che nel 2004 è stato tradotto in Francia, Cristolu (2001), La sesta ora (2003). Con La vedova scalza, Adelphi 2006, Niffoi si è aggiudicato il Premio Campiello per la narrativa.

Umberto Galimberti presenta: "L'ospite inquietante. Il Nichilismo e i giovani"

copertina del libro L'ospite inquietante. Il Nichilismo e i giovaniGiovedì 6 marzo 2008
Sala dei Contrari, Rocca di Vignola, ore 18:30

Un libro sui giovani: perché i giovani, anche se non sempre ne sono consci, stanno male. E non per le solite crisi esistenziali che costellano la giovinezza, ma perché un ospite inquietante, il nichilismo, si aggira tra loro, penetra nei loro sentimenti, confonde i loro pensieri, cancella prospettive e orizzonti, fiacca la loro anima, intristisce le passioni rendendole esangui.

Umberto GalimbertiUMBERTO GALIMBERTI: Nato a Monza nel 1942, è stato dal 1976 professore incaricato di Antropologia Culturale e dal 1983 professore associato di Filosofia della Storia. Dal 1999 è professore ordinario all'università Ca Foscari di Venezia, titolare della cattedra di Filosofia della Storia. Dal 1985 è membro ordinario dell'international Association for Analytical Psychology.

Philippe Daverio e Jean Blanchaert presentano: "13×17. 1000 artisti per un’indagine eccentrica dell’arte in Italia"

Copertina del libro 13 x 17

Sabato 23 febbraio 2008
Sala dei Contrari, Rocca di Vignola, Ore 21

Durante la Biennale di Venezia del 2005, come reazione alla scarsa considerazione mostrata dall'organizzazione ufficiale nei confronti dell'arte italiana, è nata un'iniziativa che ha portato alla realizzazione di un padiglione italiano esterno.

Gli artisti italiani, chiamati a partecipare con un lavoro il cui unico vincolo era la misura 13x17, hanno risposto con entusiasmo all'iniziativa e nel corso degli anni successivi la mostra è diventata itinerante, con oltre 1.500 lavori raccolti e un sito molto frequentato (http://www.padiglioneitalia.it/).

Philippe Daverio e Jean BlanchaertQuesto libro raccoglie 1.000 opere di artisti famosi nel panorama nazionale e internazionale, come Alessandro Mendini, Giosetta Fioroni, Jannis Kounellis, Luigi Serafini, NandaVigo - a cui se ne affiancano altri meno noti al grande pubblico - e presenta uno spaccato della vitalità delle varie arti in Italia: pittura, disegno, fotografia, collage, vetro, ceramica, terracotta e design.

PHILIPPE DAVERIO, di origine alsaziana, vive a Milano dove ha iniziato la sua attività di mercante d'arte. Assessore alla cultura a Milano dal 1993 al 1997, è autore e conduttore di Passepartout, programma d'arte e cultura di Rai Tre. Insegna Disegno industriale presso l'Università di Palermo e Storia del Design presso il Politecnico di Milano.

JEAN BLANCHAERT, gallerista milanese di origine belga, grande esperto di ceramica e arte del vetro, disegnatore e calligrafo, ha illustrato numerosi libri.

L'evento è organizzato da:

  • Associazione culturale di Vignola "Dentro ai Libri"
  • Libreria dei Contrari - Libera Università N. Ginzburg