Salvatore Niffoi presenta: "Collodoro"

Salvatore NiffoiSabato 15 marzo 2008
Sala dei Contrari, Rocca di Vignola, ore 21:00

"...Ne ha sempre avuti parecchi di guai, Antoni Sarmentu. Prima e dopo quel terribile giorno di settembre in cui salì al santuario della Madonna di Gonare a chiederle la grazia di trovare un marito per la figlia e di fermare il tumore che gli stava consumando la moglie. D'improvviso, al momento della comunione, cominciarono a cadere chicchi di grandine grossi come ghiande, e un fulmine penetrò nella chiesa e colpì proprio lui, Antoni, riducendolo come "uno stoppino bruciato" e lasciandogli, al posto della filigrana dorata della catenina di battesimo, "un sottile ricamo alla base del collo". Da quel giorno a Oropische tutti lo chiamarono Collodoro. Ma il fulmine..."

SALVATORE NIFFOI: Salvatore Niffoi (1950) è uno scrittore italiano. Insegnante di scuola media, vive e lavora a Orani, piccolo centro della Barbagia in provincia di Nuoro, e qui vive, insegnando e scrivendo. Si è laureato in lettere a Roma nel 1976 con una tesi sulla poesia dialettale sarda (i relatori erano Carlo Salinari e Tullio de Mauro). Scrive il suo primo romanzo, Collodoro, nel 1997, edito dalla casa editrice nuorese Solinas. Nel 1999 inizia il sodalizio con la casa editrice Il Maestrale, con la quale ha pubblicato i successivi romanzi: Il viaggio degli inganni, Il postino di Piracherfa (2000), che nel 2004 è stato tradotto in Francia, Cristolu (2001), La sesta ora (2003). Con La vedova scalza, Adelphi 2006, Niffoi si è aggiudicato il Premio Campiello per la narrativa.