Lodato e Scarpinato presentano: "Il ritorno del principe"

Giovedì 30 ottobre 2008 alle ore 21:00
presso la "Bibioteca Auris" di Vignola
via San Francesco 165 - Vignola MO

S. Lodato e R. Scarpinato presentano:
"Il ritorno del principe"

Ed. Chiarelettere, 2008

Il ritorno del principe: Non è vero che la mafia è quella che si vede in tv, e che i corrotti e i criminali sono una malattia della nostra società. Qui, in Italia, la corruzione e la mafia sembrano essere costitutivi del potere, a parte poche eccezioni...
"Il potere non è nel Consiglio comunale di Palermo. Il potere non è nel Parlamento della Repubblica. Il potere è sempre altrove. Lo stato per me è la Costituzione e la Costituzione non esiste più."Leonardo Sciascia
Ricordate il Principe di Machiavelli? In politica qualsiasi mezzo è lecito. C'è un braccio armato (anche le stragi sono utili alla politica del Principe), ci sono i volti impresentabili di Riina, Provenzano, Lo Piccolo, e poi c'è la borghesia mafiosa e presentabile che frequenta i salotti buoni e riesce a piazzare i suoi uomini in Parlamento.

Ma il potere è lo stesso, la mano è la stessa.
Il ritorno del principe è l'analisi politica, sociale e storica della criminalità al potere, ovvero del potere criminale in Italia.Dai tempi del principe del Machiavelli non è mai stato capace di sciogliere il legame con la violenza.

Saverio Lodato, giornalista e scrittore, lavora per "l'Unità". Tra i suoi libri, per Mondadori: La mafia ha vinto (con Tommaso Buscetta); Ho ucciso Giovanni Falcone (con Giovanni Brusca). Per Rizzoli: Trent'anni di mafia; Intoccabili (con Marco Travaglio); La linea della palma (con Andrea Camilleri).

Roberto Scarpinato è procuratore aggiunto presso la Procura antimafia di Palermo, dove dirige il Dipartimento Mafia-economia. Ha lavorato con Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e si è occupato di alcuni dei più importanti processi di mafia degli ultimi anni. È stato uno dei pm nel processo Andreotti.

Introduce la serata Marco Miana

Evento inserito nel ciclo "Libri per pensare ottobre - dicembre 2008"